LA BAMBOLA DELLA DISCORDIA. DIVORZIO ALL’ITALIANA

I tempi sono proprio cambiati. Chi l’avrebbe mai detto che l’amante nascosta nell’armadio sarebbe stata molto più ben accetta di quello che in realtà una 48enne di Mantova ha scoperto nel nell’auto di suo marito. 
I sospetti l’avevano messa all’erta, e investigazioni e appostamenti hanno portato alla luce il corpo del reato: una bambola gonfiabile.
Ebbene sì, l’uomo tradiva la moglie, con cui era sposato da 23 anni, con una bambola di gomma che veniva accuratamente nascosta nel bagagliaio dell’auto dopo l’amplesso amoroso.
Ha dell’assurdo, ma questa è la causa che ha spinto la moglie tradita a chiedere il divorzio dopo anni di unione.
I tempi sono proprio cambiati e l’insoddisfazione si fa pressante in assenza di altro. Il tradimento assume forme e contorni ambigui e la difficoltà di sentirsi appagati cova manie che farebbero resuscitare Freud dalla tomba.
E qui si potrebbe aprire un dibattito su cosa debba essere considerato tradimento e cosa no. ma sarebbe più giusto aprirne uno su cosa possa mai spingere un uomo a dormire con una donna in carne e ossa e riversare le sue fantasie sessuali su una bambola inanimata. 
Perversione o disagio psicologico, una bambola gonfiabile è un ottimo motivo per mandare a monte 23 anni di matrimonio, soprattutto quando la povera moglie tradita non ha potuto che prendersela con lui, perché l’altra (la bambola) in merito aveva ben poco da dire!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...