Nessuno mette la poesia in un angolo. Come suona il mare la notte

COME SUONA IL MARE LA NOTTE 
Nessuno mette la poesia in un angolo è come un mantra che vuole fregarsene di tutte quelle volte che un editore mi ha detto, alzando le spalle, “purtroppo la poesia non ha mercato in Italia“. E vuole ripartire da una frase che un amico poeta e pianista mi ha detto ieri: perché comprare una fede se non si ha ancora un amato?
La poesia è una necessità, è una mano macchiata d’inchiostro, è l’istante che si inchioda su poche parole. Ma è anche la parola che sfugge dalle labbra per andare a piazzarsi altrove, nel petto di altre persone. 
La poesia non è dei poeti. E’l’alito che sfugge ai poeti. 
 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...