Shit happens

View this post on Instagram

Alcuni uomini strumentalizzano la casualità di essere nati con il pennino in mezzo alle gambe credendosi graziati dall'appartenenza alla parte forte del genere umano. E facendolo si autoconferiscono il potere della virilità, della mascolinitá. Di quella che millenni di retorica al maschile ha voluto spacciare per superiorità. Nella giornata di #sensibilizzazione contro la violenza sulle donne, è facile cadere nel clichè separatista: uomini vs donne e uomini pro campagna di sensibilizzazione. In questa bailamme di sensibilitá si nasconde una categoria viscida, quella che raccoglie i coerenti fondamentalisti che aspettano questa occasione per gridare al mondo che le donne sono sempre state zoccole è sempre lo resteranno. E aggiungono che questo accade sulla scia della merda di mondo in cui abitiamo. Mai sia che gli scappi che nel 2017 gli uomini continuano a picchiare, torturare e uccidere le donne come è sempre successo. E no. I coerentoni precisano anche che dedicare una #giornata alla campagna contro la violenza sulle donne equivalga a fare vittimismo. Ed ecco il punto. È qui che vogliono arrivare. A palesare la loro infinitamente irreparabile piccolezza. E allora, senza che mi prolunghi oltre, sempre restando sulla scia del mondo schifoso in cui viviamo, da schifosa donna che schifosamente crede che ancora esista un gap terribile tra il nascere uomo e nascere donna, dico che le vittime siete voi uomini che non vi #emancipate dalla convinzione che avere un pistolino tra le gambe vi dia la possibilità di sparare stronzate con autorità. E visto che il mondo fa schifo e shit happens, a certi uomini sia tolto il diritto di pensiero. Sono cose che possono capitare! #stopviolenceagainstwomen #instapic #womenlife #donne #stopallaviolenzasulledonne👠 #levittimesietevoi #ledonnesirialzanosempre #emancipazione #emancipation #nonunadimeno

A post shared by Chiara (@mirta_chiara) on

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...