[Movie] L’8 marzo con cinque film sul potere delle donne #movietag #womenday #movie

be natural alice guy blache dvd 2015 ...gif

Oggi è la Festa della donna. Forse la più discussa tra le festività dell’anno.

Effettivamente mi disturba definirla ‘festa’ e gradisco un po’ di più la dicitura inglese Woman’s Day. Che poi nemmeno ci sta. Ma non voglio dilungarmi su questo argomento. Non è il luogo nè il caso.

Però voglio dedicare un post a questo 8 marzo col topic #women.

Per questo ho pensato di elencarvi una serie di film che ho amato molto con figure femminili molto forti con l’augurio che siano di ispirazione per qualcuno di voi.

 

FRIDA di Julie Taymor

frida

Chi mi conosce abbastanza sa della mia passione, della mia ossessione, della mia mania per la figura dell’artista messicana sin da tempi non sospetti. Intendo prima che scoppiasse il “fenomeno Frida” e prima che la moda, la televisione, il design, la pubblicità e il marketing attingessero dalle vicende della Kahlo materia per fare soldini.

Consiglio questo film a chi voglia cominciare ad avvicinarsi alla sua figura, a patto poi di approfondirla con diverse letture.

 

The Hours di Stephen Daldry

the-hoursfeaf

Basato sul romanzo di Michael Cunningham, The Hours è un film tutto al femminile che traduce il femminile, il tormento, la difficoltà, la doppiezza nelle diverse epoche (anni 30-40, anni 50 e nei 2000) sul filo rosso della figura potente della scrittrice Virginia Wolf e del suo romanzo La signora Dalloway.

Con questo film Nicole Kidman ha vinto l’Oscar come migliore attrice protagonista.

 

The Help di Tate Taylor

locandina1

Anche questo film è tratto da un romanzo, il bestseller omonimo di Kathryn Stockett.

Octavia Spencer con questo film ha vinto la statuetta come migliore attrice non protagonista.

La bellezza di questo film dal fortissimo sapore retro, grazie alla fotografia di Stephen Goldblatt (artefice della fotografia di Julie and Julia di Nora Ephron, Closer di Mike Nichols e molti altri), è tutto nel contrasto cromatico tra le donne bianche e le donne di colore, contrasto che tende allo squilibrio e si ricompone in un equilibrio a cui si giunge per mezzo dell’indole sovversiva di Eugenia (interpretata da Emma Stone).

Silkwood di Mike Nichols

36018

Questo film del 1983 con una giovanissima e bellissima Meryl Streep è tratto dalla storia vera dell’attivista sindacale americana Karen Gay Silkwood, morta nel 1974 ormai contaminata dal plutonio.

Sono affezionata a questo film che ho visto moltissimi anni fa per puro caso. Non è un filmone da 10000 riconoscimenti, ma è un film che  anche grazie alla insuperabile bravura della Streep, rende giustizia ad una figura femminile molto forte.

Suffragette di Sarah Gavron

imm

Questo film del 2015 ha un pregio. Oltre a raccontare il movimento delle suffragette, che nella storia del mondo ha definito una svolta non solo del ruolo della donna in campo sociale ma anche un nuovo modo di fare protesta, ha il valore aggiunto di riuscire a raccontare la femminilità, quella universale e che può essere maternità, matrimonio, protesta e galera senza che nessuna di queste cose prevalga.

Sono moltissimi i film che potrebbero essere citati, ma voglio chiudere questo post menzionando la prima regista della storia del cinema, la quale  si batte con Melies il primato come prima regista della storia, Alice Guy Blaché, la quale si fece portavoce in modo assolutamente rivoluzionario dell’universo femminile. Alcuni dei suoi primi tentativi rivelano infatti uno sguardo decisamente moderno capace di coniugare la dimistichezza con uno strumento del tutto nuovo qual era il cinematografo e la modernità di un linguaggio filmico capace di tradurre lo sguardo femminile della sua artefice.

In Les resultats du feminisme del 1906 si può apprezzare un mondo totalmente capovolto in cui le donne si trastullano mentre gli uomini si affannano nelle vicende domestiche.

be natural alice guy blache feminisme.gif

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...